Dott. Francesco Maria Tarasi PSICOLOGO NEUROPSICOLOGO

Psicologo Tarasi a Varese

  • Servizio di Ascolto, Servizio di Consulenza;
  • Sostegno psicologico e Consulenza Terapeutica Psicoanalitica;
  • Psicodiagnostica Rorschach.

Accolgo nel mio studio, giornalmente,  persone che manifestano difficoltà nella loro vita perchè soffrono di attacchi di panico, di ansia, disturbi da stress, difficoltà nel controllo degli impulsi e del comportamento, disturbi dell’umore e depressione, disturbi da elaborazione del lutto e disturbi della personalità, disturbi relazionali, crisi esistenziali.  Utilizzo, inoltre, il Metodo Feuerstein come strumento per lo sviluppo di strategie di potenziamento cognitivo per la disabilità intellettiva. 

Laureato alla Facoltà di Psicologia e scienze cognitive di Trento. Svolgo la mia attività di psicologo clinico presso il mio studio  a Varese. Ho iniziato il  tirocinio, e la mia attività professionale, presso l’ UOC di Neurochirurgia dell’Ospedale   Civile di Cosenza diretto dal Dr. Giuseppe Corriero e presso il reparto di Psichiatria diretto dal Dr. Aristide Filippo, con la supervisione del Dr. Giancarlo Guzzo Dirigente Psicologo di I livello. Ho perfezionato la mia formazione conseguendo inoltre il Master Universitario di II livello in Neuropsicologia e Neuroscienze Cliniche presso l’Università LUMSA di Roma. Ho svolto la professione  di psicologo-neuropsicologo presso il Centro Crisalide di Cosenza, con supervisione della Dr.ssa Dora D’Epiro, psichiatra, dirigente Medico di I livello.

Una fondamentale premessa…
Parte di quanto è scritto in queste pagine del sito è frutto della mia esperienza clinica accumulata negli anni e riflette le mie conclusioni, interpretazioni e deduzioni riguardo ad alcuni atteggiamenti e modalità terapeutiche fondamentali.

 
 

EFFICACIA DELLE PSICOTERAPIE

Il successo di una psicoterapia consiste in una risoluzione dei sintomi e delle difficoltà che influenzano il comportamento, le sensazioni, le relazioni, dunque nell’aiutare il paziente in una vita normale (KERNBERG; 2020). 

L’intervento dello psicologo

Lo psicologo interviene significativamente nella vita delle persone e su aspetti importanti della vita.

Tra i tanti ambiti di intervento della psicologia se ne possono distinguere alcuni tipo : psicologia clinica, psicologia della salute, psicologia del lavoro, psicologia dell’educazione e psicologia forense ; e danno l’idea di come gli interventi della psicologia siano anche molto differenti tra loro.

Tra le altre la psicologia clinica interviene nell’area della salute mentale e utilizza la relazione e l’ascolto come strumento di conoscenza e cura.

Compiti dello psicologo

Ritengo che Il compito principale di uno psicologo sia quello di migliorare, attraverso la pratica e la ricerca scientifica la qualità di vita dell’individuo e della persona. Infatti un’enfasi ricorrente, nelle pagine che seguono, riguarda la relazione tra i progressi della ricerca scientifica e le sue applicazioni nella pratica terapeutica psicologica. L’obiettivo
è quello di proporre un intervento mirato a beneficio della persona e che sia basato scientificamente.

Dedicato a tutte quelle persone che decidono di rivolgersi alla psicologia per rispondere alle domande sulle principali tematiche che riguardano la propria salute mentale ed il benessere psicologico e per chi, inoltre, necessita di chiarire dubbi, ricevere spiegazioni e conoscenze sulle proprie problematiche psicologiche.

Disturbi mentali

Nel Manuale Diagnostico (DSM-5) ogni disturbo mentale è descritto come modello dì comportamento di rilevanza clinica (che necessita di intervento psicologico terapeutico) che comporta disagio, compromissione di più aree di funzionamento, limitazione della libertà o disabilità. Se una condizione non comporta tali limiti esistenziali non è possibile definire tali entità disturbo. Secondo il DSM- 5 ( APA; Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali; 2018 rev.) sono sintomi osservabili nel comportamento dell’individuo. Il DSM-5 espone questi disturbi: disturbi depressivi, disturbi d’ansia, disturbo di panico, disturbi dissociativi, disturbi da somatizzazione, disturbi di personalità, disturbo degli impulsi, disturbo da stress, disturbi dell’umore etc…
Altre situazioni che non rientrano nella definizione di disturbo ma che meritano attenzione in quanto fanno riferimento alla struttura dell’Io e alla personalità dell’individuo, sono: mancanza di autostima, disagio o crisi esistenziale, disturbi della motivazione, gestione della rabbia e controllo degli impulsi, disturbi della relazione.

SCRIVIMI

Non esitare a contattarmi per ricevere qualsiasi informazione, sarò lieto di rispondere alle tue domande:

[email protected]